Festival Med in Art

15391_1477497649164844_6540215737688184332_n[Alessia Mocci*]

 

Il “Med in Art” è un festival che letteralmente sta nel centro, sia per la sua location, Samassi, uno splendido paese del Medio Campidano, sia per il voler portare avanti un discorso di arte come nucleo della vita di ogni essere umano.
Ideato e progettato dall’Associazione Culturale Terranzena, sotto la direzione artistica del saxofonista Emanuele Contis, il “Med in Art” è promosso dal Comune di Samassi, dalla Proloco, dal Lavoratorio ventiundici, da Oubliette Magazine e dallo Skepto International Film Festival.
La prima edizione del festival si svolse il 12 e 13 luglio 2013 a Samassi e vide fra i suoi ospiti Mogol, Jacopo Cullin, Beppe Dettori, La Contrabbanda, La Ditta Vigliacci, le evoluzioni del Parkour, e lo Skepto Film Festival.
La seconda edizione darà particolare risalto alla partecipazione dei giovani del paese, grazie ad un’idea di riappropriazione degli spazi pubblici, infatti, saranno realizzati arredi urbani non convenzionali con il coordinamento della dott.ssa Silvia Murruzzu, designer e progettista di eventi culturali. Una nuova veste che vuole mettere in luce la possibilità di ri-arredare uno spazio urbano, con due concetti: Partecipazione e Condivisione. Si coinvolgerà così l’intero paese che presterà un pezzo d’arredamento della propria casa, a simboleggiare l’ospitalità e la partecipazione dei cittadini di Samassi.
Il MedInArt sarà così la casa dei samassesi, un luogo familiare e accogliente in cui avvengono scambi tra generazioni, di saperi e di arti, un luogo di accoglienza e socialità.
Il Festival aprirà al pubblico martedì 05 Agosto alle 18:00 con un progetto di Street Art & Stencil. La via Roma di Samassi si trasformerà in un cantiere di street art e vedrà numerosi artisti cimentarsi in questa bellissima forma d’arte e della sua tecnica pittorica.
Sempre nella zona Street Art & Stencil mini-camp per bambini dai 6 anni in su organizzato da allenatori legati alla società S.S. Vitalis SanGavino per avvicinare i piccoli al mondo del basket. Seguiranno spettacoli di intrattenimento per i bambini con il “Baby in Art” , l’Expò di prodotti locali e della zona chiamato “MED in EartH”; la Swing Band Itinerante; la scuola di ballo swing “Black Stars”, l’aperitivo culturale dello Chef Alberto Sanna; l’inaugurazione della mostra fotografica; il concerto “Woman’S Land” con Rossella Faa, Le Balentes, Stefania Secci, Francesca Corrias, l’FBI Band e la conduzione di Daniele Lucca.
Sarà proiettata, a fine giornata, una selezione di cortometraggi dallo Skpeto International Film Festival che, ogni anno, si presenta a Cagliari nel mese di aprile riuscendo a convogliare migliaia di spettatori.
Il giorno seguente 6 Agosto dalle 18:00 ci saranno la mostra fotografica, la street art l’Expò e il Baby in Art ed in aggiunta troveremo il workshop del M° Andrea Granitzio dal titolo “Va’ dove ti porta il suono”, gli spettacoli di giocoleria con Stravvanato Sciò e Simone Orrù; le statue viventi La Dama di Bronzo e l’Uomo d’Argento, il concerto/dibattito “Tra Musica e Cinema” che avrà come ospiti: Piero Marras, Enrico Pau, Joe Bastardi, Simone Pittau, Daniele Lucca e Stefania Secci, insieme alle proiezioni di Movimentu Rete Cinema Sardegna. Lo spettacolo ruoterà attorno alla musica ed al cinema, ed all’importante notizia dell’ammissione di Emanuele Contis al prestigioso Berklee College of Music per la frequentazione di un corso in Composizione di Musica per il Cinema.
La festa finale è affidata al concerto dei Rakija (Stefania Secci – Voce, Matteo Gallus – Violino, Riccardo Sanna – Fisarmonica, Matteo Sedda – Tromba, Fabrizio Lai – Chitarra, Maurizio Congiu – Contrabbasso, Emanuele Pusceddu – Batteria), musica tzigana, balcanica e klezmer, ed in chiusura i corti dello Skepto.
Dalla mattina alla notte “Med in Art” ci intratterrà con eventi gratuiti e liberi. Tutti i concerti e gli spettacoli si svolgeranno senza un palco ma semplicemente sul suolo pubblico con l’ausilio di piccoli service audio.

* Addetta Stampa “Med in Art”

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su