Hiv, Lila Cagliari offre test rapido salivare il 25 marzo

[Redazione]

Dopo l’incredibile affluenza registrata a novembre, Lila Cagliari, a grande richiesta, organizza un’altra serata di testing per Hiv nella sua sede, in via Dante n° 16. Sabato 25 marzo sarà possibile sottoporsi a un test salivare per la ricerca degli anticorpi all’Hiv senza passare da un ospedale e senza prelievi di sangue.

“Il ricorso al test nella popolazione italiana è molto scarso e per questo – rivendicano dalla Lila – vanno rimosse tutte le barriere, normative e strutturali, che ne ostacolano l’accesso, soprattutto alle popolazioni più vulnerabili”.

Infatti la mancata promozione del test ha tra le sue conseguenze più gravi un alto numero di diagnosi tardive: “Nel nostro paese, anche in Sardegna, resta preoccupante la percentuale di Late Presenters, – spiega Brunella Mocci, presidente Lila Cagliari – ossia di persone che ricevono la diagnosi di Hiv molto tempo dopo aver contratto il virus e dunque quando il sistema immunitario è già compromesso. Tale percentuale è stata nel 2015 del 54,5% mentre il 74,5% di coloro che hanno ricevuto una diagnosi di Aids non erano consapevoli di aver contratto l’Hiv o lo hanno saputo nello stesso anno”.

“Non sappiamo se si potrà ripetere questa esperienza di testing, purtroppo la nostra associazione non gode di alcun contributo pubblico. Lanciamo un appello alle aziende, anche con un minimo contributo si può garantire la continuità di questo servizio”, concludono i volontari Lila.

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su