Immaginaria_mente

[Redazione]

Immaginaria_mente è una sezione del festival NUES 2016 dedicata alla salute mentale e ai diritti umani delle persone che vivono esperienze di sofferenza mentale. Due le giornate, venerdì 23 e Sabato 24 settembre, per la sezione realizzata in collaborazione con l’ASARP (Associazione Sarda Attuazione Riforma Psichiatrica), la Cooperativa Sociale Il Giardino di Clara, la Cooperativa Sociale Asarp Uno, lo Studio Editoriale Typos, la Scuola Internazionale di Comics di Torino e l’Associazione Terra Battuta.

Nella prima giornata di venerdì 23 settembre, alle 18.00 nello spazio espositivo Terra Battuta (in via San Domenico 10), si inaugura la mostra “Pazzi per il Fumetto“: le tavole dei fumetti vincitori dell’omonimo concorso promosso dalla Scuola Internazionale dei Comics di Torino con la casa di degenza Villa Iris II. Presenta il progetto e gli albi a fumetti omonimi il curatore Manfredi Toraldo, docente della scuola di comics torinese.

L’indomani Sabato 24 settembre, due appuntamenti: la mattina  alle ore 10.30  nell’Aula Magna  del Liceo Linguistico, Umanistico, Economico Sociale Eleonora D’Arborea (in via Carboni Boy  5) la psicologa Alberta Basaglia presenta i libri “Le nuvole di Picasso” (Feltrinelli – 2013), nel quale racconta la storia di suo padre, Franco Basaglia, e “Ma 6 matto?“, volume dall’Assessorato alle Politiche giovanili e pace del Comune di Venezia. La mattinata si chiude con un secondo intervento di  Manfredi Toraldo sul  progetto Pazzi per il fumetto. Partecipano all’incontro Gisella Trincas, presidente dell’ASARP, e Bepi Vigna. La sera, alle 18.00 alla Comunità Terapeutica Franca Ongaro Basaglia (in piazza San Giacomo) di nuovo spazio ad Alberta Basaglia e a seguire (alle 19) si presenta il libro “Slegalo!” (Edizioni Becco Giallo, 2015),  sugli usi e gli abusi della psichiatria Ne parlano l’autrice, il medico psichiatra Giovanna Del Giudice e la curatrice del volume, la psicoterapeuta Anna Poma. Chiusura di serata alle 20.30 con la visione del film “Roba da matti”, di Enrico Pitzianti, che racconta il trasferimento di una comunità terapeutica da Quartu Sant’Elena a Cagliari. Presentano il documentario il registra e alcuni sui protagonisti.

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su