Mahmoud Asfa presenta L’Islam nelle sfide della società moderna

[Redazione]

Nuovo appuntamento della terza edizione della rassegna di intrecci culturali e letterari Storie in Trasformazione 2018, MutAzioni, raccontare il cambiamento organizzata dall’associazione Pamoja Onlus. Venerdì 26 ottobre  alle ore 18:00 all’Hostel Marina nelle Scalette San Sepolcro a Cagliari Mahmoud Asfa presenta il suo libro L’Islam nelle sfide della società Moderna. Introduce e coordina Michele Piras dell’Associazione Eutropia e intervengono Don Ettore Cannavera della Comunità La Collina e Patrizia Manduchi – docente di Cultura e Società dei Paesi Arabi mediterranei dell’Università di Cagliari.

Il libro – L’Islam, fin dalla sua nascita nella penisola araba, è considerato una parte integrante delle civiltà che si affacciano sul Mediterraneo ed è ritenuto una delle più importanti fonti della civiltà mediterranea, poiché le ha dato le principali caratteristiche spirituali ed intellettuali. Le civiltà contemporanee si trovano ancora oggi dinanzi a enormi sfide, con il rischio che si perdano tanti valori, a causa della scarsità etica e morale della vita materialistica e delle incessanti pressioni della società industrialmente sviluppata. I principi dell’Islam sembrano più che mai una necessità primaria ed insistente, ed è indispensabile che vengano studiati dai giovani del Mediterraneo con una visione obiettiva, basata sulla ricerca della verità, essendo pronti ad opporsi ad ogni fondamentalismo o chiusura.

L’autore – Mahmoud Asfa, nato in Giordania nel 1964, di origini palestinesi. Laureato in architettura presso il Politecnico di Milano. Esponente della comunità musulmana in Italia, è noto come rappresentante dell’Islam moderato a Milano. Tra i fondatori della Casa della Cultura Islamica, è predicatore della preghiera del venerdì. Cofondatore del “Forum delle Religioni” a Milano. Gli è stato conferito l’Ambrogino d’oro nel 2009 per il dialogo costruttivo e costante tra la società milanese e i cittadini di fede musulmana.

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su