Nues: la tematica L.G.B.T.Q. in un incontro con con gli autori di fumetti Salvatore Callerami, Luca Vanzella, Giopota e Antonella Vicari

[Redazione]

Prosegue a Cagliari l’ottava edizione di NuesDomani (mercoledì 22 novembre) il festival internazionale dei fumetti e cartoni nel Mediterraneoin corso fino a venerdì 24 novembre, apre una finestra su autori che nei loro fumetti hanno raccontato personaggi e storie d’amore fuori dai rigidi schemi editoriali dell’eteronormatività. La serata, dal titolo Amore Oltre“, è ospitata nella sede dell’ARC Onlus (in via Falzarego al civico 35), l’associazione sarda, culturale e di volontariato, nata cinque anni fa, che difende e promuove i diritti della comunità L.G.B.T.Q. (lesbica, gay, bisessuale, transgender e queer). Qui dalle 18 intervengono il fumettista catanese Salvatore Calleramilo sceneggiatore trevigiano Luca Vanzella con il disegnatore di Caserta Giopota (Giovanni Pota) e la disegnatrice salernitana Antonella Vicari.

Sono firmate da Salvatore Callerami le esilaranti strip di “Lui e l’orso“, nate sul web e approdate alla carta stampata. Classe 1988, con l’associazione culturale Cuori d’inchiostro il fumettista siciliano pubblica nelle riviste antologiche “CDM” e “Decidioru” e partecipa alla mostra “Nel segno di Andrea Pazienza” nel 2010. Nel 2014 pubblica “Dandelion” per Shockdom edizioni e nel 2016 “Lui e l’Orso” per Renbooks.

Luca Vanzella, nato nel 1978 a Conegliano, in provincia di Treviso, e il casertano Giopota (Giovanni Pota), classe 1988, sono rispettivamente sceneggiatore e disegnatore della graphic novel “Un anno senza te” (Bao Publishing), dodici mesi nella vita di un giovane uomo che cerca se stesso dopo la fine di un amore importante, in una Bologna (dove vivono entrambi gli autori) a metà tra Fellini e Boris Vian. 

Antonella Vicari, classe 1968, ha invece firmato i disegni della collana “Legs Weaver” della Sergio Bonelli Editore, uno dei primi personaggi lgbt nel fumetto italiano destinato al grande pubblico, nato nel 1991 da Michele Medda, Antonio Serra e Bepi Vigna, come comprimario della serie Nathan Never e poi divenuto protagonista di una omonima serie a fumetti dal 1995 al 2005.

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con l’ARC Onlus e il Sardinia Queer Short Film Festival, concorso internazionale dedicato ai corti a tema L.G.B.T.Q. 

L’indomani (giovedì 23 novembre) il festival serba una giornata ricca di iniziative. Il Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi al Parco di Monte Claro (in via Cadello, 9/b), ospita in mattinata alle 10 la presentazione del fumetto “Badù e il nemico del sole” (edito quest’anno da Tunué), ambientato nell’Africa subsahariana all’epoca del colonialismo. Ne parlano gli sceneggiatoriFrancesca Ceci e Christian Bouah e le disegnatrici Laura Congiu Stefania Costa. Nel pomeriggio alle 15 si replica l’incontro sul fumetto all’Istituto Comprensivo di Pirri. Il doppio appuntamento, dedicato agli alunni delle scuole elementari e medie, è realizzato in collaborazione con C.R.D.B.R., Città Metropolitana di Cagliari.

Dalle 17.30 alle 19, è invece in programma alla MEM (nello spazio Bambini e Ragazzi), la Mediateca del Mediterraneo in via Mameli, un laboratorio di disegno per bambini dai cinque ai sette anni con l’illustratrice GioMo (Giovannella Monaco). Prenotazioni al numero 0706773859.

Alle 19, all’Hostel Marina, l’ultimo appuntamento della giornata: un reading dell’attore Antonio Luciano tratto dall’albo L’uomo che sognava gli struzzila storia di Peppino Meloni, maestro elementare e allevatore di struzzi a Tortolì nei primi anni del Novecento, firmata da Bepi Vigna e illustrata da GioMoLa serata, organizzata in collaborazione con Il Crogiuolo – Fucina Teatro, si chiude con un aperitivo ogliastrino accompagnato con il vino “Nues Storie Oltre” della Cantina Lilliu. 

L’ottava edizione del festival Nues è organizzata dal Centro Internazionale del fumetto di Cagliari con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), del Comune di Cagliari (Assessorato alla Cultura) e della Città Metropolitana di Cagliari, e con la collaborazione di: MEM – Mediateca del Mediterraneo (Cagliari), SEARCH – Sede Espositiva Archivio Storico Comunale (Cagliari), Musei Civici Cagliari, CRDBR – Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi, Biblioteca Metropolitana Emilio Lussu, Facoltà degli Studi Umanistici di Cagliari (Dipartimento Filologia, Letteratura e Linguistica), Fondazione Giuseppe Dessì (Villacidro), MIDI – Museo dell’Immagine del Design Interattivo (Norbello), Museo delle Maschere Mediterranee (Mamoiada), Fondazione Istituti Riuniti di Ricovero Minorile Onlus (Cagliari), Fondazione Umberto e Margherita (Cagliari), Associazione culturale L’Isola delle Storie – Festival Letterario L’Isola delle Storie, Associazione Chourmo – Festival Marina Cafè Noir, Festival della Letteratura per ragazzi Tuttestorie, Associazione ScienzaSocietàScienza – Cagliari FestivalScienza, Associazione Backstage – Festival Creuza de Mà, Associazione ARC Onlus – Sardinia Queer Short Film Festival, Associazione Le Donne Sarde, Compagnia Teatrale Il Crogiuolo, Ts’E – Teatro del segno, Claire de Lune, Zena Film, Liceo Artistico e Musicale Foiso Fois (Cagliari), Liceo delle Scienze Umane Eleonora D’Arborea (Cagliari), Scuola  Superiore per Interpreti e Traduttori Verbum, Centro Fumetto Andrea Pazienza (Cremona), Associazione Archeologica Odysseus Onlus, Edizioni Tunué, Edizioni Il Sirente, Edizioni BeccoGiallo, Grafica77 Edizioni, Si.Me Cartografia e Edizioni Turistiche, Cantina Lilliu (Ussaramanna), Azienda agricola Il paese del vento (Villacidro), Hostel Marina (Cagliari), Libreria Succa (Cagliari), Serengheti Travel (Cagliari), Ristorante Manàmanà (Cagliari), Caffè Savoia (Cagliari), Locanda dei Buoni e Cattivi (Cagliari).

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su