Rifugiati nel racconto

10308083_396788517147125_4662546996521670830_n[Roberta Broccia*]

“Una volta hanno sparato un colpo d’artiglieria molto potente; papà e i vicini erano in piedi all’esterno; è caduto nel mezzo del quartiere, tutto l’edificio ha tremato e la polvere è caduta sopra di noi, perché eravamo al piano terra sotto le scale… mi sono tappata le orecchie, non volevo sentire. Ho pianto.” (Fatuma, 9 anni, dalla regione di Homs).

[Articolo pubblicato dal manifesto sardo il 1 marzo*] Questa è una della tante testimonianza raccolta da “Focus on Syria”, una rete indipendente di giornalisti, fotografi, operatori umanitari, ed altri professionisti attualmente al lavoro per documentare l’impatto umanitario della crisi siriana. Da questo progetto è nato nel 2012 un percorso espositivo “Rifugiati nel Racconto- Storie di profughi siriani in Giordania e Libano”, istantanee in bianco e nero che mostrano momenti di vita quotidiana dei rifugiati, mentre le voci inudibili raccontano la loro verità.

La mostra, già esposta in varie città europee, sarà visibile per la prima volta in Sardegna grazie alla collaborazione dell’Associazione sarda ProMeSa (Promozione del Mediterraneo e della Sardegna) a Cagliari, presso la Mediateca del Mediterraneo, in Via Mameli 164, dal 3 al 28 Marzo. Sabato 7 Marzo negli stessi locali vi sarà l’inaugurazione della stessa ore 17.00.

Per ulteriori informazioni

http://www.focusonsyria.org/it/.

https://www.facebook.com/pages/Focus-on-Syria/169630136529632?fref=ts

https://www.facebook.com/pages/Associazione-Pro-Me-Sa/1453889741520865?fref=ts

– See more at: http://www.manifestosardo.org/rifugiati-nel-racconto/#sthash.MsLkpEqR.dpuf

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su