Storie in Trasformazione: Annino Mele presenta “Il male dell’ergastolano”

[Redazione]

Lo scrittore Annino Mele presenta il suo libro “Il male dell’ergastolano, ovvero il tarlo della morte” (Edizioni Sensibili alle Foglie) questa sera, venerdì 7 settembre alle ore 18:00 al Ghetto degli Ebrei di Cagliari – Centro Comunale D’arte, in via Santa Croce, n°18. La presentazione è inserita all’interno della rassegna letteraria Storie in Trasformazione 2018 – MutAzioni. Interverranno insieme all’autore Alessandra Sallemi, giornalista de La Nuova Sardegna; Valentina Calderone, direttrice dell’associazione “A Buon Diritto” eLaura Gargiulo, insegnante e autrice della prefazione del libro.

L’ergastolo è sentito da chi lo sconta come una condanna a morte, perciò l’uscita dal carcere resta un miraggio durante i lunghi anni di detenzione. Ma quando, per la decisione discrezionale di un giudice, si muovono i primi passi fuori dalle mura, ci si accorge subito che niente è come lo si era immaginato o desiderato. Anche una cosa di poco conto, una delusione, una promessa disattesa, può evocare l’ombra della morte. Ci si affaccia a un mondo che non si conosce più e da cui non si è riconosciuti. Elaborare questo passaggio diventa allora indispensabile per non perdersi. Da qui l’urgenza di raccontare le esperienze, proprie e di altri, per mettere a fuoco quel momento delicatissimo in cui il detenuto si trova rigettato nel mondo senza alcuna preparazione per ciò? che lo attende. La corazza che lo aveva protetto per molti anni può allora incrinarsi. E la soglia del passaggio dal carcere all’esterno può? rivelarsi un momento di dolore.

La rassegna letteraria Storie in Trasformazione 2018 – MutAzioni è realizzata grazie al contributo dell’assessorato regionale alla cultura della Regione Autonoma della Sardegna e dell’assessorato alla cultura del Comune di Cagliari e al sostegno del Gruppo Cellino e del Gruppo Ferraguti.

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su