Trilogia Della Riluttanza. Cipriano & Capovilla

[redazione]

A Cagliari, martedì 10 aprile alle ore 18.00 nel Teatro Massimo nel quarantennale della Legge 180, l’Associazione Sarda per l’Attuazione della Riforma Psichiatrica e l’Associazione Heliogabalus, in collaborazione con Sardegna Teatro e Lìberos organizzano una giornata di impegno culturale sul tema della salute mentale e dei diritti umani.

Introdurranno la serata: Gisella Trincas, Presidente Nazionale dell’UNASAM e Presidente ASARP e Mauro Carta, Psichiatra co-responsabile WHO Quality Rights per l’area del Mediterraneo
Piero Cipriano, Psichiatra e Psicoterapeuta, autore di numerose pubblicazioni scientifiche sul tema della salute mentale e dei diritti

Alle ore 19.00: Piero Cipriano & Pierpaolo Capovilla
Lo psichiatra riluttante e il cantautore (leader de Il Teatro degli Orrori) si sono conosciuti tempo fa, sul campo. Il campo del lavoro quotidiano per una cultura libera e delle relazioni, in un mondo sempre più colonizzato da immaginari ripetitivi e compulsivi.
Autore dalla penna graffiante e narrativa, Piero Cipriano ha innescato da anni una riflessione profonda, vitale e critica, che tocca la vita dentro e fuori i luoghi di cura dell’era post-basagliana.
Pierpaolo Capovilla, leggerà brani dai libri di Piero Cipriano (La fabbrica della cura mentale, Il manicomio chimico e La Società dei devianti) e dialogherà con l’autore. Un dialogo su idee e storie che raccontano un impegno diventato comune, contro la furia di etichettare la diversità come malattia e contro l’abuso degli psicofarmaci.

Alle ore 20.00, andrà in scena lo spettacolo di Pierpaolo Capovilla sul poeta Antonin Artaud
Voce narrante Pierpaolo Capovilla
Conduzione musicale di Paki Zennaro
Ingresso libero

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su