Undici Settembre

images

[Antonello Boassa]

Helen Mariani (associazione dei parenti delle vittime dell’11 settembre) “Sono personalmente convinta che lei – si intende Bush- abbia deliberatamente permesso che i fatti dell’11settembre accadessero”. Barry Zellman si chiede come mai non ci sia stata nessuna risposta militare quando tra il primo impatto e il secondo erano trascorsi 90 minuti. Altri membri dell’associazione mettono in evidenza una tale quantità di incongruenze : anomali operazioni in borsa , non rispettate le procedure d’emergenza dell’Aviazione civile … che azzerano la credibilità della ricostruzione ufficiale. Dubbi che non hanno sfiorato i politici nostrani e che sono apparsi ovvi invece a persone “comuni.” toccate nei loro affetti (2752 i morti) . Si è gridato in Italia al complottismo , all’ideologismo (aggredito in particolare Giulietto Chiesa che fu tra i primi a denunciare il cumulo di menzogne della Casa Bianca). Non di complottismo si tratta ma di complotto organizzato da una pluralità di agenti , come viene evidenziato nella stampa americana da attendibili testimonianze , da informazioni trapelate da relazioni che si basano su documentazione CIA ed FBI. In sintesi , dell’indagine investigativa indipendente richiesta dal congresso di 800 pagine ne risultano censurate 28 . L’attuale fuga di notizie “sconvolgenti” deriverebbe proprio da lì. Secondo il New York post e Press TV , l’abbattimento delle torri non sarebbe stato “ideato” ed attuato autonomamente da “cellule terroristiche islamiche”. Addirittura – dico addirittura per noi italiani abituati ai rassicuranti e divertenti dibattiti politici televisivi- alcuni parlamentari statunitensi hanno dichiarato che nelle pagine censurate risulterebbe che nell’attentato non vi sia traccia di un qualche coinvolgimento di Al-qaeda . Per la CIA vi sono “prove inconfutabili” che i funzionari governativi sauditi hanno aiutato i dirottatori(coinvolte l’Ambasciata a Washington e il Consolato di Los Angeles) . Obama vuole coprire l’Arabia Saudita ma forse anche qualcun altro ? . La spia Khalezov avrebbe confessato all’FBI di un incontro con Harari ,direttore del Mossad che gli avrebbe confidato che gli attacchi dell’ 11/9 non erano stati “una casualità fortunata per Israele” come aveva detto Netanyahu , ma un vero “attacco del Mossad contro gli Stati Uniti”. Parecchi agenti del terrore più spietato appaiono coinvolti e le 28 pagine di cui si chiede la desecretazione dovrebbero darci qualche lume anche se già ai più negli Stati Uniti parrebbe sicuro che l’ordine del massacro sia stato impartito da Bush in persona.

Commenti

commenti

Autore: OndeCorte

Condividi su